La nuova normativa sull'ecodesign nell'Unione Europea

In data 4 dicembre 2023 il Parlamento e il Consiglio dell’Unione Europea hanno raggiunto un accordo provvisorio sul testo della proposta di Regolamento della Commissione Europea sulla progettazione eco-compatibile per prodotti sostenibili (Ecodesign for Sustainable Products Regulation (ESPR), di seguito il “Regolamento”), che andrà ad abrogare l’attuale Direttiva 2009/125/CE. La proposta era stata pubblicata dalla Commissione Europea il 30 marzo 2022.

La nuova normativa è volta a garantire l’immissione in commercio e la messa in servizio all’interno dell’Unione Europea di prodotti progettati e realizzati secondo canoni di sostenibilità, in termini di durabilità, affidabilità, riutilizzabilità, migliorabilità, riparabilità, riciclabilità e facilità di gestione in termini di manutenzione.

Tale obiettivo verrà perseguito, in particolar modo, mediante la previsione di specifiche di progettazione dei prodotti, regole sulla loro etichettatura, norme in tema di “distruzione” di prodotti invenduti nonché l’introduzione di un passaporto digitale del prodotto, oltre alle relative sanzioni in caso di violazione. Il Regolamento inoltre conterrà la disciplina delle dichiarazioni di conformità UE dei prodotti e della marcatura CE.

Il legislatore europeo dovrà ora pronunciarsi formalmente sull’accordo raggiunto affinché il Regolamento possa essere definitivamente adottato ed entrare in vigore. La plenaria del Parlamento Europeo in cui potrebbe aver luogo la votazione è prevista per la primavera del 2024.

Le professioniste del dipartimento di Proprietà Intellettuale hanno riassunto in un alert i principali aspetti del Regolamento. 

Leggi l'articolo per saperne di più

Ultimi approfondimenti

Ulteriori approfondimenti

Trasporto transfrontaliero di rifiuti. Nuovo Regolamento Comunitario: cambio di paradigma. DIVIETO di ESPORTAZIONE di rifiuti per lo smaltimento a partire dal 2026.

mag 23 2024

Leggi tutto

Newsletter Real Estate & Tax

mag 22 2024

Leggi tutto

eIDAS 2.0: Il testo della riforma ora è legge

mag 03 2024

Leggi tutto