Nel mio ruolo di counsel nei dipartimenti di Contenzioso e Commercial a Milano, assisto i clienti coinvolti a qualsivoglia titolo nel contenzioso civile e commerciale e nella negoziazione e stesura di accordi e transazioni prevalentemente nel mercato dell'energy e nei settori del trasporto pubblico e dello sport

Prestando continuativamente assistenza ad aziende attive nel mercato italiano e in sede internazionale, nel contenzioso come nella negoziazione di transazioni relative al diritto societario e commerciale, rappresento clienti che operano in un elevato numero di settori differenti ed eterogenei, fra i quali quello dell'energy, del trasporto pubblico, del food & beverage e dello sport. In particolare, negli anni ho rappresentato primari operatori presso le corti nazionali e le autorità di regolazione nei settori dell'energia, dei trasporti e delle tecnologie, specializzandomi nel contenzioso relativo alla distribuzione e vendita di gas ed energia e al trasporto pubblico locale di passeggeri.

Ho altresì maturato esperienza nella consulenza stragiudiziale nelle questioni di natura commerciale che le aziende affrontano giorno per giorno. In relazione al settore dello sport, poi, assisto regolarmente i nostri clienti nelle procedure arbitrali fra club e atleti professionisti dinnanzi al Basketball Arbitral Tribunal con sede a Ginevra.Uno dei principali obiettivi che mi pongo nell'ambito della mia consolidata relazione con i clienti è quello di assicurare agli stessi risposte tempestive e una assistenza quotidiana.

Prima di entrare in Bird & Bird nel 2005 ho collaborato con uno studio tradizionale con sede a Napoli, focalizzando la mia attività sul contenzioso civile, sulle procedure concorsuali e sull'arbitrato, nonché assistendo i clienti nella redazione di contratti e transazioni commerciali.

  • Assisto una società di diritto italiano operante nel settore del trasporto pubblico locale nell'ambito di due complessi giudizi aventi ad oggetto il presunto riconoscimento, a tale azienda, di aiuti di Stato in forma di sovra compensazione degli oneri di servizio pubblico; la Pubblica Amministrazione coinvolta ha infatti richiesto giudizialmente il recuerpo di oltre Euro 10 milioni, assumendo che le compensazioni riconosciute alla Cliente nel periodo compreso fra il 2008 ed il 2012 sarebbero da considerare come eccedenti i costi di esercizio sostenuti dall'azienda oltre al ragionevole margine di profitto riconosciuo dalla legge, in presunta violazione del Regolamento CE n. 1370/07 e della pronuncia della Corte Europea di Giustizia nella causa C-280/00.
  • A integrale conferma della nostra linea difensiva, la relazione tecnica redatta dal perito nominato dal Tribunale ha riconosciuto che nessuna compensazione straordinari è stata attribuita all'azienda di trasporto pubblico da noi assistita da parte della Pubblica Amministrazione coinvolta e che, al contrario, la Cliente aveva diritto ad una compensazione integrativa. La pronuncia in questione, nel fissare un importante precedente in relazione al mercato del trasporto pubblico locale ed in materia di aiuti di Stato alle aziende del settore, ha integralmente accolto le nostre difese.
  • Presto consulenza su base quotidiana ad una primaria azienda multinazionale del settore della tecnologia applicata al trasporto, leader nella installazione e manutenzione di sistemi di trasporto passeggeri sia in ambito pubblico che privato, che assisto in questioni multidisciplinari relative, fra l'altro, alle relazioni commerciali intercorrenti con parteners e concorrenti nello specifico settore tecnologico in cui tale azienda opera
  • Ho recentemente ottenuto dal Tribunale di Milano, per un'azienda leader nel settore della vendita del gas naturale sul territorio nazionale, una pronuncia pienamente favorevole a dfeinizione di una complessa controversia nei confronti di un precedente fornitore di materia prima. La questione aveva ad oggetto la pretesa applicazione retroattiva, fermamente contestata dalla Cliente, di una decisione dell'Autorità italiana di settore che attribuiva una significativa riduzione del prezzo all'ingrosso del gas metano fra le parti. Il Tribunale, accogliendo integralmente le nostre tesi, ha stabilito che la richiesta di pagamento da parte dello shipper è contraria al principio di non retroattività della legge e che il legittimo affidamento dell'azienda acquirente era degno di integrale tutela.
  • Sono stato incaricato da una azienda italiana attiva nel settore della distribuzione del gas metano di rappresentarla in un elevato numero di contenziosi nei confronti di diverse società di vendita, relativi alla asserita violazione delle regole tecniche previste dal vigente Testo integrato della distribuzione del gas naturale, specificamente in materia di rilevazione e comunicazione delle misure del gas allocato dal Distributore locale presso la rete nazionale del trasporto. Le società che hanno instaurato tali contenziosi stanno contestando altresì la violazione di una serie di obbligazioni contrattuali originate da accordi wholesale relativi alla distribuzione del gas naturale. La nostra linea difensiva, condivisa con la Cliente, mira a dimostrare che non è stata posta in essere alcuna violazione contrattuale da parte del Distributore e che nessun danno può essere lamentato dalle società di vendita.
  • Nel corso del 2018 ho assistito una società italiana che partecipa stabilmente al campionato italiano di basket di Serie A in diverse procedure arbitrali davanti al Basketball Arbitral Tribunal di Ginevra (BAT). Il BAT è un organo indipendente, riconosciuto ufficialmente e costituito formalmente presso la FIBA (l'autorità che governa il gioco del basket a livello mondiale), il quale si occupa della risoluzione delle controversie fra giocatori, agenti, allenatori e clubs attraverso procedure arbitrali. La società nostra Cliente ha fra l'altro partecipato al campionato di serie A per la stagione sportiva 2017-2018 ed ha raggiunto la finale della Champions League organizzata dalla FIBA.
  • Le suddette procedure arbitrali hanno ad oggetto la presunta violazione di accordi contrattuali relativi tanto alla prestazione delle prestazioni sportive quanto alla gestione dei diritti di immagine di giocatori professionisti e le stesse sono state definite da lodi arbitrali che hanno accolto le tesi difensive del Club da noi assistito, sostanzialmente rigettando le domande dei ricorrenti.
Formazione
  • Università degli studio di Napoli - Federico II
Iscrizioni agli ordini e agli albi delle professioni
  • Albo degli avvocati di Napoli dal 2006