Bird & Bird nell’operazione di ristrutturazione di Stefanel con trasferimento del controllo ad Attestor Capital

10 gennaio 2018

Si è conclusa in queste giornate la complessa operazione di ristrutturazione del debito e di rafforzamento patrimoniale di Stefanel S.p.A., storico brand del sistema moda italiano.

L’operazione  si è sviluppata in diversi step: consolidamento del debito di Stefanel S.p.A. nei confronti delle proprie banche creditrici; sottoscrizione da parte di River Tre, società indirettamente controllata da Attestor Capital, mediante conversione di crediti ceduti dalle banche creditrici, di un aumento di capitale di 10 milioni di euro a fronte dell'emissione di azioni ordinarie di Stefanel S.p.A.; emissione, da parte di Stefanel S.p.A. di Strumenti Finanziari Partecipativi per un ammontare pari a 15 milioni di euro e relativa sottoscrizione degli stessi da parte di River Tre e di alcune banche creditrici; emissione, da parte di River Tre, di Strumenti Finanziari Partecipativi sottoscritti, rispettivamente, da alcune delle banche creditrici di Stefanel S.p.A. e dal dottor Giuseppe Stefanel; e infine erogazione a Stefanel S.p.A. di nuova finanza da parte di River Tre, del dottor Giuseppe Stefanel ed di alcune banche creditrici per un importo in linea capitale pari a circa  24 milioni di euro.

Ad esito dell'operazione, River Tre detiene il 71% del capitale sociale di Stefanel S.p.A.. 

Stefanel S.p.A. è stata assistita dallo studio Bird & Bird con un team coordinato dall'Avv. Alberto Salvadè e dall'Avv. Federico Valle, di cui hanno fatto parte l'Avv. Matteo Meroni ed il Dott. Paride Bordoni.

River Tre è stata assistita dallo studio Lombardi Segni e Associati con un team composto dai partner Federico Vermicelli, Pierdanilo Beltrami, Antonio Amoroso, Lidia Caldarola e dagli associate Marco Bitetto e Pierangelo Totaro.

Le banche creditrici sono state assistite da BonelliErede, con un team coordinato dai partner  Paolo Oliviero e Vittoria Giustiniani, membri dei Focus Team Ristrutturazioni/Fallimentare, e composto dal managing associate Lucio Guttilla e dagli associate Vittorio Cavajoni e Fabrizio Bonato.