Indicazioni geografiche - Accordo bilaterale UE - Cina: pubblicate le prime 200 indicazioni geografiche

12 giugno 2017

Accordo sempre più vicino tra Unione Europea e Cina per la protezione delle indicazioni geografiche. Lo scorso 2 giugno, Unione Europea e Cina hanno dato, infatti, il via libera alla pubblicazione di una lista di 200 prodotti a indicazione geografica, 100 dall'Unione Europea e 100 dalla Cina, per le quali viene in questo modo avviato formalmente l'iter di protezione attraverso l'accordo bilaterale che dovrebbe vedere la luce entro la fine dell'anno.

La lista dei 100 prodotti europei comprende oltre 20 eccellenze italiane, tra cui Asiago, Parmigiano Reggiano e Gorgonzola, per i formaggi, Barolo, Brunello di Montalcino, Conegliano Valdobbiadene - Prosecco, per i vini, oltre a Prosciutto di San Daniele e Aceto balsamico di Modena.

La collaborazione tra UE e Cina in tema di indicazioni geografiche era iniziata nel 2007 con il progetto "10 + 10" che ha portato al riconoscimento reciproco di 10 prodotti a indicazioni geografica dall'Unione Europea (di cui 2 dall'Italia: Grana Padano e Prosciutto di Parma) e di 10 prodotti a indicazione geografica dalla Cina. Partendo da questo progetto pilota, nel 2010 UE e Cina hanno avviato i negoziati per un accordo bilaterale, che si avvia verso la fase finale. Per le prime 100 indicazioni geografiche pubblicate per parte si apre ora una fase di due mesi in cui le parti interessate potranno presentare osservazioni e obiezioni, prima del completamento dell'iter di protezione.

La Commissione Europea e il governo di Pechino hanno espresso soddisfazione per questo importante traguardo, riconoscendo che l'accordo porterà vantaggi commerciali reciproci, e hanno ribadito che il rafforzamento della tutela delle indicazioni geografiche influirà positivamente sullo sviluppo rurale promuovendo i valori, la cultura e le tradizioni locali. L'obiettivo condiviso è massimizzare il valore aggiunto dei prodotti a indicazione geografica in entrambi i mercati, accrescendo la conoscenza dei consumatori rispetto ai prodotti di qualità di cui le indicazioni geografiche sono espressione.

La lista delle prime 100 indicazioni geografiche pubblicate dell'Unione Europea è consultabile al link: https://ec.europa.eu/agriculture/sites/agriculture/files/newsroom/2017-06-02-gis.pdf

La lista delle prime 100 indicazioni geografiche pubblicate della Cina è consultabile al link: https://ec.europa.eu/agriculture/sites/agriculture/files/newsroom/2017-06-02-notice-pub.pdf

L'articolo fa parte della newsletter Flash Food di giugno 2017.