La nostra storia

Panoramica

Our Story

La nascita di Bird & Bird risale al 1830. Anche allora, la capacità di offrire ai clienti un servizio ad alto valore aggiunto e la specializzazione in alcuni settori di mercato attraevano i più visionari tra gli innovatori.

Come la tecnologia ha permesso alle innovazioni ed alle idee di viaggiare più velocemente, la necessità di proteggere queste stesse idee e queste innovazioni, ha portato lo Studio ad espandere le proprie capacità internazionali. Ora, quasi 180 anni dopo, Bird & Bird ha 28 uffici in Europa, Medio Oriente ed Asia e clienti con sedi in 118 paesi nel mondo.

Le origini dello Studio - dal 1830 al 1900

E’ possibile tracciare le origini di Bird & Bird dal 1830, quando William Frederick Wratislaw Bird arrivò a Londra dall’English West Midlands per qualificarsi come avvocato.

Dopo una breve collaborazione con William Fisher ed un’altra con James Moore, il giovane William Bird si trovò a capo dell’allora in crescita studio Bird & Moore nel fiorente complesso legale di Gray’s Inn, il cuore del mondo legale inglese, in un periodo in cui questo cominciava a subire una profonda riforma.

William naturalmente trasse profitto dalle sfide di questo ambiente stimolante, mentre lo Studio si concentrava nell'aiutare chi traeva vantaggio dall'espansione industriale britannica. Lo Studio si espanse rapidamente e nel 1875, suo figlio William Barrott Montford Bird ne divenne parte. Per i successivi nove anni, padre e figlio lavorarono insieme fino a quando, nel 1884, il più anziano William si ritirò, lasciando il figlio a capo della struttura.

Il giovane William Bird fu una figura straordinaria, in grado di costruire una solida clientela nei due settori tecnologici più importanti del periodo- le miniere di carbone e la lavorazione del ferro - nel 1891 si unì allo studio Edmund Strode.

Riflettendo la volontà di focalizzazione sulle industrie innovative, nel 1898 lo Studio acquisì il suo primo caso di trademark per conto di The Eastman Photographic Materials Company, tutelando il marchio della carta fotografica Silo, mossa che rappresentò un primo segnale in quella che sarebbe stata l’area di specializzazione dello Studio: la tutela della proprietà intellettuale e delle idee dei clienti.

La passione messa nel tutelare gli interessi dei clienti ha contribuito a costruire la reputazione dello studio e William Bird diventò uno dei principali avvocati nel mondo d’affari londinese, apprezzato per il suo acume commerciale, così come per la sua assoluta bravura legale. Fu anche nominato nel consiglio della Williams Deacons Bank, ora parte della Royal Bank of Scotland, e di numerose compagnie per la lavorazione del ferro e dell’acciaio che incarnavano l’epoca d’oro della tarda età Vittoriana. Fu anche sceriffo del Sussex, membro del Parlamento di Chichester e, in linea con la sua passione per la tecnologia, fondò una delle prime compagnie elettriche - una società che è ancora un nome conosciuto nonché anche cliente dello Studio- gli fu conferito il titolo di cavaliere poichè aveva istituito delle borse di studio per laureati in discipline scientifiche affinchè potessero proseguire le loro ricerche.



La natura di Bird & Bird - dal 1900 al 1950

Con l'inizio del nuovo secolo Bird, Moore e Strode si affermarono come uno dei principali studi legali di Londra e nel 1901 il secondo cugino di William, Ernest Edward Bird, entrò a far parte dello studio come partner. Come William prima di lui, Ernest era destinato a diventare uno degli avvocati più apprezzati di Londra e, dopo solo quattro anni dalla sua nomina a partner, Edmund Strode lasciò la partnership. Lo studio fu ribattezzato Bird & Bird nello stesso anno.

L'attenzione alla tutela degli inventori di nuove tecnologie continuò e nel 1990 lo studio seguì il suo primo caso di tutela di marchi per conto della ‘Z’ Electric Manufacturing Co Ltd contro Marples, Leach & Co Ltd, in una questione concernente filamenti per lampadine elettriche ad incandescenza. Fu nello stesso anno che John Venning, che avrebbe dato vita ad una delle practice di brevetti più importanti di Londra, diventò partner.

Uno dei principali clienti di Venning fu la compagnia elettrica olandese Philips e dal 1930 divenne così importante per la società che fu nominato quale uno dei tre amministratori delegati della Philips’ English Trust, contribuendo a proteggere gli interessi dell’azienda durante gli anni della guerra.

Ad assistere Venning era Arthur Hodges, uno dei più telentuosi procuratori legali di Londra. Hodges, assistente non qualificato, era estremamente dotato, aveva una naturale attitudine per la scienza, la tecnologia e le lingue che gli permisero di avere una visione unica delle sfide affrontate dai suoi clienti. Grazie al suo modo di operare Bird & Bird venne sempre più apprezzato per la chiarezza dei pareri offerti.

Venning era solito dire: “Io scrivo in un inglese semplice e chiaro. Utilizzo frasi e sentenze brevi che vanno dritte al punto. E’ stato osservato che è possibile riconoscere quelli che sono i miei lavori poiché non scrivo in un “legalese” prolisso ed incomprensibile ma in un conciso Hodgese”

Nonostante il fatto che nel 1941 gravi bombardamenti abbiano costretto lo studio a trasferirsi da Grays Inn, gli anni della guerra non intaccarono la crescita della reputazione dello studio e nel 1943 Ernst Bird diventò presidente della Law Society. Un anno dopo, come William prima di lui, Ernest fu nominato cavaliere, ma, appena la guerra finì morì. Sei anni dopo morì anche William, lasciando lo studio senza “Bird” per la prima volta dopo 120 anni di storia.


Senza figli o eredi a cui lasciare il suo consistente patrimonio, Sir William lasciò tutti i suoi beni ed averi allo studio, ai partner rimanenti. Tuttavia, fu la fusione con la Richard & Son Furber Windsor & Brown nel 1954 che portò Alan Woods, il successivo protagonista di rilievo nella ricca storia della dello studio, a diventare partner.

Woods diventò senior partner e si focalizzò sulla nuova ed emergente industria dei computer contribuendo a traghettare lo studio nella rivoluzione che stava plasmando e modificando numerosi settori. Nel 1973 co-fondò la Society for Computers and Law, diventandone il suo primo membro a pagamento.

Oltre a diventare lo studio leader del fiorente mercato informatico, l’attenzione di Bird & Bird per le nuove tecnologie, portò nel 1984 il primo cliente del settore telecomunicazioni, collocando lo studio in prima linea negli sviluppi legali di un settore che si stava rapidamente liberalizzando.

Cinque anni più tardi, nel 1989, Bird & Bird si aggiudicò la prima revisione giudiziaria della OFTEL, il regolatore britannico delle telecomunicazioni, questo contribuì a consolidare la reputazione dello studio in merito alla sua capacità di orientarsi e muoversi ai confini dei quadri normativi. Fu questa reputazione, supportata dalla profondità conoscenza dei principali settori industriali, che fornì le basi per la fase successiva di sviluppo dello studio.

La focalizzazione sui clienti - dal 1990 al 2000

Dal 1990 ogni avvocato di Bird & Bird ha un PC sulla scrivania, questo ha reso lo Studio uno dei primi ad utilizzare appieno le nuove tecnologie negli affari. Tre anni dopo, nel 1993, David Kerr, che aveva contribuito a creare una forte relazione tra lo studio e la BT e che era uno degli avvocati più esperti di comunicazioni nel Regno Unito, fu nominato CEO ed iniziò a sviluppare una nuova visione strategica.

David ha continuato a guidare lo Studio focalizzandosi sull’innovazione. Nel 1995, Bird & Bird divenne uno dei primi Studi legali britannici ad avere un proprio sito web- www.twobirds.com. Iniziò in quegli anni anche la fase di internazionalizzazione con l’apertura di due uffici, uno a Brussels ed uno ad Hong Kong.

Mentre si occupava di queste innovazioni e dell'espansione internazionale, David ed il suo management team organizzavano lo studio affinchè potesse supportare clienti con asset intangibili di alto valore da proteggere , così come quelli che si trovavano ad operare in mercati regolamentati complessi.

Nel 1998, questo approccio è stato formalizzato, quando Bird & Bird è diventato uno dei primi Studi legali di organizzarsi intorno a settori chiave, consentendo di condividere in modo più efficace la comprensione delle sfide commerciali dei propri clienti.

Focalizzandosi in questo settore lo Studio ha attratto come clienti le società più innovative e tecnologicamente avanzate del mondo, ciascuna delle quali può contare su una consulenza legale all’avanguardia in grado di supportare gli obbiettivi di business. Questo approccio ha garantito una rapida crescita dello Studio.

Crescita internazionale - dal 2000 al presente

Mentre il nuovo millennio era agli albori, la base di clienti blue-chip e l’aumento delle operazioni cross border, hanno portato i clienti a considerare Bird & Bird come un reale partner per la loro espansione internazionale. La sfida per David e per il suo team era quella di duplicare il modello vincente che aveva reso lo studio diverso da tutti gli altri competitor.

L'approccio adottato si è basato sul reclutamento di individui singoli e/o piccoli gruppi, piuttosto che attraverso la fusione con altri studi legali o la creazione di uffici con avvocati inglesi. Bird & Bird è un network inteso come unico assetto per la distribuzione degli utili, quindi tutti i Partner sono partecipi per la loro quota ai risultati dello Studio, questo garantisce che tutti lavorino esclusivamente nell’interesse dei clienti.

Questo approccio si è rivelato vincente. Nel 2000 lo studio ha aperto in Francia e Svezia. Un anno dopo in Olanda e l'anno successivo ha aperto il suo primo ufficio in Germania. Nel 2003, l’espansione continuava con un nuovo ufficio in Italia e un secondo ufficio in Germania.

La rapida crescita ha fatto sì che nel 2004 il numero di partner dello studio raggiungesse per la prima volta quota 100, e l’espansione è continuata senza interruzioni con un nuovo ufficio a Pechino. L'anno seguente si sono visti nuovi uffici a Madrid, Roma e Francoforte, mentre il 2006 ha visto un'ulteriore apertura a Lione in Francia.

Il 2008 ha visto l’apertura di un nuovo ufficio finlandese a Helsinki, e di quattro nuovi uffici nella Repubblica Ceca, in Ungheria, in Polonia e in Slovacchia, ed anche un terzo ufficio in Cina con l'apertura a Shanghai. Inoltre l'espansione è continuata anche nella stessa Londra attraverso una fusione con Lane & Partners.

Nel 2008, il successo di questa strategia è stato ufficialmente riconosciuto da The Lawyer, che ha definito Bird & Bird studio legale internazionale dell'anno, e nel 2009 lo studio è entrato in un’associazione internazionale con una delle principali società legali di Singapore, che ora è conosciuta come ATMD Bird & Bird. Due anni più tardi, un quarto ufficio tedesco è stato inaugurato ad Amburgo e un altro è stato aperto ad Abu Dhabi.

Lo studio oggi

Ci sono stati molti cambiamenti in Bird & Bird nei suoi 160 anni di storia, ma una cosa non è mai cambiata, la cultura e l'identità di Bird & Bird. Siamo orgogliosi di essere uno Studio legale che eroga servizi di alta qualità, che opera in maniera indipendente, che offre consulenze innovative e idee nuove, con avvocati che non si adagiano mai e non hanno paura di esprimere le loro idee.

Copriamo Practice Areas, in più di 16 settori industriali, in 16 paesi, ed il nostro network internazionale garantisce ai nostri clienti di poter ricevere il miglior supporto possibile ovunque sia necessario.

Assistiamo clienti in 118 paesi nel mondo ed il 75% di loro collabora con più uffici Bird & Bird, a dimostrazione del fatto che siamo in grado di fornire assistenza in più paesi a vantaggio dei nostri clienti.

Diamo un grande valore alle persone che lavorano con noi, e le facciamo crescere internamente. Siamo convinti infatti che tramandare la nostra profonda conoscenza del diritto, la nostra vision internazionale e l’idea di dare ai clienti un servizio legale ad alto valore aggiunto garantisca a Bird & Bird di continuare la sua storia.